Archive | ottobre, 2013

Ricette che fanno casa: i Sugoli

29 Ott

Ci sono odori che sanno di buono, di calore, di nido, di casa.
Ti avvolgono riscaldandoti il cuore e richiamano alla mente vecchi ricordi, stralci di memoria senza un ordine preciso: una luce giallognola che illumina la cucina di legno, il marmo scuro, la tua Nonna col grembiule, la tua Mamma che mescola…

Non avevo intenzione di partecipare all’iniziativa delle Instamamme “Ricette che fanno casa”, non sapevo cosa scrivere, poi la mia Mamma è passata a trovarci e ci ha portato il Mosto.
Ogni autunno nella mia casa natale si preparano i Sugoli, li ho sempre adorati e ogni anno la Mia Mamma me li faceva trovare pronti, ma quest’anno invece delle solite ciotoline già preparate ho ricevuto l’ingrediente principale (complice il fatto che fosse più comodo trasportare una bottiglia contenente il liquido piuttosto che una decina di ciotoline) il Mosto appunto.

Domenica mattina mentre mescolavo l’intruglio magico la nostra casa si è riempita dell’odore dei sugoli e in un attimo…eccomi nella mia vecchia casa!
“Ecco, questa è una ricetta che fa casa!” mi sono detta e così eccomi qua!
testo

I Sugoli

Per prima cosa occorre preparare il Mosto (che fortunatamente io ho ricevuto già pronto).
Per farlo occorre dell’uva da vino nera, “Ua dora” l’ha definita la mia Mamma (Uva d’oro).
Stacchiamo dal grappolo e laviamo molto bene gli acini e mettiamoli in una grossa pentola sul fuoco per farli bollire; non occorre aggiungere acqua, infatti col calore le bucce scoppiano liberando il liquido all’interno.
Una volta che ogni acino è scoppiato lasciamo bollire per 3-5 minuti (si sa, le ricette delle Nonne sono sempre a spanne, o meglio, “a occhio”).
Scoliamo il tutto e conserviamo il liquido ottenuto, il Mosto appunto, in bottiglie di vetro (si possono anche congelare in questo modo).
E con i resti avanzati nel colino?
La mia Mamma li utilizza solo se ha intenzione di fare subito i Sugoli passandoli nel passaverdura e unendoli al Mosto, se invece prepara il Mosto per conservarlo butta i resti poichè si depositano sul fondo e…non le piace!

E ora prepariamo i Sugoli.
Collochiamo il Mosto in una pentola capiente; per ogni mestolo di mosto (mestoli da circa 200 ml) prepariamo a parte un cucchiaio di farina e la metà o poco più di cucchiai di zucchero (dipende dal grado di dolcezza preferito).

20131029-140934.jpg
Lo zucchero lo aggiungiamo subito al mosto e accendiamo a fuoco medio-basso, mentre la farina la addizioniamo piano piano, mescolando e aiutandoci con un setaccio (o un colino per chi come me non è dotata di accessori da vera cuoca!) per evitare la formazione di grumi.
Ecco, sentite anche voi l’aroma dolciastro dell’uva diffondersi nella vostra cucina?

20131029-140954.jpg
Mescoliamo fino a bollore, togliamo la pentola dal fuoco e disponiamo il preparato in ciotoline di vetro.
Facciamo raffreddare a temperatura ambiente e una volta che hanno smesso “di fumare” ricopriamo i contenitori con la pellicola trasparente e li sistemiamo in frigorifero.
Aspettiamo che siano belli sodi e…voilà gustatevi i Sugoli!

20131029-140859.jpg

Grazie Angeli…

15 Ott

Oggi è il giorno in cui ricordare è davvero inevitabile.
I pensieri ti inondano e la malinconia avvolge tutto.
Come sarebbe stato se? Come sarebbe se fosse cresciuto?
Pensieri irrazionali, probabilmente inutili, ma che ogni tanto affiorano.

Il 15 ottobre è il giorno dedicato al Lutto Perinatale, la Giornata Mondiale della Commemorazione e questa sera dalle 19 alle 20 anche noi parteciperemo all’Onda di Luce accendendo le nostre candele per celebrare, ricordare e ringraziare i Nostri Angeli.
Già, ringraziare, perché non mi stancherò mai di ripetere (e ripetermi) che la Nostra Famiglia, non sarebbe quella che è ora senza la perdita del nostro Primo Angioletto e di Filippo.

20131015-145647.jpg

Per scacciare i pensieri tristi voglio condividere un gioco che ci ha proposto ieri la Grande.
Mi ha dato carta e penna e mi ha chiesto di scrivere ciò che mi piaceva, non riguardante le mie Donnine, ma tutta la mia vita.
Terminato io l’ho riproposto a Lei e insieme lo abbiamo domandato anche alla Media e al Marito (per la Piccola dobbiamo attendere un incremento del volcabolario, la sua lista ora sarebbe “PeppaPip, Bibba, Pappa”- Peppa Pig, Bimba la sua bambola del cuore da una settimana a questa parte e la pappa!-).

Ecco il risultato.

MammAlessia
Mi piace quando parlo con le mie Bimbe, quando facciamo cose insieme.
Mi piace leggere e fare delle cose con le mie mani.
Mi piace cucinare dolci con la musica.
Mi piace quando Papà mi guarda e sorride.
Mi piace quando la mia famiglia mi fa le coccoline.
Sono felice.

La Grande
Mi piace andare in montagna poi pattinare sul ghiaccio (“Ma non lo hai mai fatto!” “Eh, però mi piace!”).
Poi mi piace sciare (“Non lo hai mai fattooo” “Eh va beh!”).
Mi piace fare i disegni poi abitare in nuove case.
Poi mi piace giocare con le mie Sorelle, mi piace dormire, mi piace scrivere, mi piace giocare.
Mi piace giocare con nuovi Amici.

La Media
Mi piace fare (inteso come disegnare) le antenne, fare le bimbe che pattinano.
Mi piace giocare, dormire fare i regalini, andare fuori, quando c’è la pioggia che invitiamo i bimbi.
E poi quando hanno finito di preparare la mia casa invitare l’A.
Andare dalla Nonna a giocare col pongo.
fare i quadretti della felicità.
Fare i compiti e tagliare e fare i disegni.
Mettermi le collane, fare le collane con le perline da grande, mangiare tutto così divento grande.
Andare a dormire e vestire le mie bimbe.

Il Marito
Bimbe Famiglia
Casa
Giardino
Mare bello
Montagna
Sciare
Mangiare bene (ehm…urge corso di cucina!)
Inventare cose
Macchine Moto
Regali Mamma e Bimbe

E a voi cosa piace?
Combattete la tristezza insieme a Noi ricordando cosa c’è di bello nella vostra Vita.

20131015-145626.jpg

Topi grandi come il comodino

11 Ott

Ore 00:02
Camera padronale
La Moglie sta leggendo attenta nell’ipad il libro di Crepet “L’autorità perduta”: venerdi prossimo l’autore parlerà del suddetto volume proprio qui nella VivaceCittadinaTerremotata e Lei non vuole perderselo e nemmeno arrivare impreparata! (L’avevo gia accennato della sua mania del controllo?!).
Il Marito dorme accanto a Lei quando…
Frush frush sbum tum tum
La Moglie grazie al bagliore dell’ipad nota che il Marito, con un gesto degno di un ninja, dalla posizione prona si mette a sedere, afferra il cuscino e da due vigorose cuscinate al comodino.
Stupita e anche un po’ preoccupata pone la mano sulla spalla del Marito chiedendogli “Tutto bene?”
All’istante il Marito ritrova la posizione del sonno e bofonchia “C’erano due topi grandi come il comodino, ma ora li ho mandati via” e come niente fosse riprende a dormire.
Inutile sottolineare che la Moglie se l’è quasi fatta sotto dalle risate, ha mollato Crepet e si è fiondata qui a condividere…

POLO MOD

La wiki di lavoro per chi opera nel polo bibliotecario modenese

Nascere a Mirandola, una scelta naturale

Nascere a Mirandola: una scelta naturale

E se mamma…

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Diario di una trimamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

firmatocarla

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

playgroundaroundthecorner

Italy with kids: stop at the playground

Mamma 360

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

mamma fatta così

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Non chiamarla solitudine, la voce del silenzio

Liriche, incipit di romanzi, perle di (im)probabile saggezza

Robyberta SmileMaker

MakeUp_Fashion Blog_Life_Obsession

L'angolino di Ale

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Instamamme

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

agriturismocortepalazzina

Just another WordPress.com site

Sognando Cupcake

quando la dolcezza incontra la fotografia

VOLEVO FARE LA ROCKSTAR

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

E voi? Figli niente?

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

smemomamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Ricomincio da quattro

il blog di Adriana

50 sfumature di mamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Goligoli.it

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

La Terremo-mamma, una mamma terremotata

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

io imparo con la felicità

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Marco Bianchi

I Magnifici 20 in Cucina

Ma Che Davvero?

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Blog di cucina di Aria

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

mammagari

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Bendix – Il blog di Lia Celi

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: