Un regalo sudato

16 Gen

Avete presente quei giorni in cui tutto, ma proprio tutto sembra andare storto, in cui sembra che tutte le forze cosmiche siano coalizzate contro di voi?
Ecco lunedì è stato uno di quelli.
Era il giorno prima del compleanno, quello in cui dovevo andare con la Piccola a prendere il regalo per la Media, l’unico rimasto visto il virus che ci aveva decimati la settimana prima.
Ovviamente la notte prima inizia a vomitare anche il Marito, colui che aveva detto: “Io questa volta mi son salvato!”, frase che come ogni Mamma sa annienta qualsiasi anticorpo all’istante e crea automaticamente una corsia preferenziale per l’entrata di qualsivoglia virus.
La Mattina mi interrogo: centro commerciale a ovest o mega negozio di giochi a est?
Entrambi distano tra i 20 e i 35 km da casa e alla fine opto per il centro commerciale a ovest, è più vicino e intanto posso approfittarne per fare un po’ di spesa in vista della festa di compleanno con gli amichetti.
Arrivo, trovo un bellissimo parcheggio davanti all’ingresso… e te lo dico è CHIUSO!
Chiuso per inventario!
Va beh, il mega negozio di giochi dai 35 km ora dista da me una sesantina, quindi opto per una spesa veloce e una capatina nei due mini negozi di giochi delle vicinanze.
Non trovo nulla anche perché in realtà non sappiamo cosa regalare alla Media, la sua richiesta è stata “tutti i miei amitzi” e “Un zoco”!
Va beh, raggiungo il marito morente malato e opto per un ritenta, sarai più fortunata nel pomeriggio.
Ore 14:00 parto per est verso un’altro centro commerciale (non si sa mai) e il mega negozio di giochi. Inutile precisare che ho tempo solo fino alle 16:20 perché poi devo tornare in tempo per recuperare le maggiori a scuola.
Ovviamente anche il centro commerciale di est è chiuso per inventario fino alle 15 (Ma che è?! ‘na congiura?! Il giorno mondiale dell’inventario?!), ma almeno sono aperti i negozi al suo interno. Compro qualche vestitino per la Media pensando “Mal che vada almeno non saremo a mani vuote” e intanto arrivano le 15.
Tra i giochi al suo interno non mi soddisfa nulla, ma acquisto comunque i Marshmallows da regalare agli invitati che al mattino avevo scordato, pago nelle casse fai da te e corro verso il mega negozio di giochi.
Giro tra gli scaffali più volte, poi trovo un regalo che mi convince: Walkie talkie delle Principesse! Possono giocarci insieme le maggiori e questo risolverebbe anche un po’ il problema della gelosia della Grande ultimamente un po’ più presente.
Arraffo, vado per pagare ma…
“Dov’è il bancomat?!”
Ebbene si, lo avevo dimenticato nella cassa veloce del centro commerciale mezz’ora prima. -.-
Chiedo gentilmente alla cassiera di tenermi da parte il gioco, mi fiondo col cuore a mille al centro commerciale e recupero il bancomat (che fortunatamente mi era stato messo da parte!).
Torno al negozio di giochi e voilà sono le 16:15!
Ora ci manca solo che tra un mese mi arrivi una bella multa grazie ai nuovi velox e ufficialmente il 14 gennaio entrerà nella rosa dei “giorni no”!

Annunci

8 Risposte to “Un regalo sudato”

  1. aria 16 gennaio 2013 a 16:43 #

    auguri alla tua principessa bellissima!

  2. Mamma Disorganizzata 17 gennaio 2013 a 10:31 #

    Tanti auguri alla Media!
    Ma che giornataccia per te! Ti capisco benissimo, a me è capitata la stessa cosa per la vigilia di natale: marito malato, bimbi lasciati al volo dai nonni ed io a cercare disperata IL regalo (quello della letterina) per il maggiore (che doveva arrivare da altri e poi invece hanno cambiato idea… dirlo prima no??). Non è per viziarlo, ma non mi andava di deluderlo, dato che aveva richiesto comunque una cosa fattibile, non particolamermente costosa e soprattutto non “commerciale” da pubblicità…
    E così mi sono trovata alle 5 del pomeriggio a correre tra ben 7 posti diversi tra centri commerciali e negozi di giocattoli percorrendo un totale di quasi 200 km! Sono arrivata all’ora di cena stremata e con la macchina in riserva… =_=”
    Cosa non si fa per i nostri adorati cuccioli!

    • MammAlessia 21 gennaio 2013 a 13:36 #

      Mamma mia, vedo che puoi capirmi in pieno allora!
      Poi IL regalo va assolutamente preso, hai ragione.
      Ma alla fine sei riuscita a trovarlo??

  3. smemomamma 17 gennaio 2013 a 10:39 #

    Tu lo sai, vero, che quando una giornata comincia male, non si raddrizza nemmeno a pagare oro!?
    Comunque le giornate da trottola mantengono in forma, sia fisica che psichica!

    • MammAlessia 21 gennaio 2013 a 13:37 #

      Fisica concordo, psichica…non saprei, te lo saprò dire tra un po’ di anni!
      😉

  4. adrianafuse 17 gennaio 2013 a 18:36 #

    Dai Ale pensa che avresti potuto bucare, restare senza benzina, batteria scarica… insomma ti è andata bene no?!?!? ahahah

    • MammAlessia 21 gennaio 2013 a 13:39 #

      Ah ah ah, hai ragione Adri, guardiamo il lato positivo, si trova sempre!
      Poi a ripensarci…che ridere!

Ti piace il mio Post? Commentalo!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

POLO MOD

La wiki di lavoro per chi opera nel polo bibliotecario modenese

Nascere a Mirandola, una scelta naturale

Nascere a Mirandola: una scelta naturale

E se mamma…

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Diario di una trimamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

firmatocarla

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

playgroundaroundthecorner

Italy with kids: stop at the playground

Mamma 360

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

mamma fatta così

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Non chiamarla solitudine, la voce del silenzio

Liriche, incipit di romanzi, perle di (im)probabile saggezza

Robyberta SmileMaker

MakeUp_Fashion Blog_Life_Obsession

L'angolino di Ale

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Instamamme

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

agriturismocortepalazzina

Just another WordPress.com site

Sognando Cupcake

quando la dolcezza incontra la fotografia

VOLEVO FARE LA ROCKSTAR

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

E voi? Figli niente?

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

smemomamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Ricomincio da quattro

il blog di Adriana

50 sfumature di mamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Goligoli.it

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

La Terremo-mamma, una mamma terremotata

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

io imparo con la felicità

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Marco Bianchi

I Magnifici 20 in Cucina

Ma Che Davvero?

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Blog di cucina di Aria

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

mammagari

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Bendix – Il blog di Lia Celi

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: