La Vacanzeide (seconda parte)

4 Gen

Dopo la nottata rigenerante (non per il Marito) abbiamo beneficiato del favoloso effetto ombra delle Alpi: tramonto ritardato, sveglia bimbe alle 9:15!
Grazie Alpi, grazie!
Piove, quindi optiamo per una visita nei centri commerciali dove ovviamente scazziamo sbagliamo ogni possibile combinazione: parcheggiamo nel sotteraneo così non ci bagnamo, ma andiamo al centro piccolo credendo di essere in quello mega e prendiamo il carrello.
Va beh, qui il carrello è abbastanza inutile visto che ci sono 3 negozi, quindi ne approfittiamo per fare la spesa più stupida della storia (solo il latte alzava la media) e intanto passa la mattinata.
Al pomeriggio non ci facciamo fregare e, per non sbagliare entrata, parcheggiamo fuori.
“Ci bagneremo un po’ per entrare, dai fa niente, mettigli sciarpe e berretto”
“Prendiamo il passeggino o il marsupio?”
“Niente, tanto ci sarà il carrello!”
Il carrello non c’è.
Nel Centro commerciale ci sono circa 30°C (o forse sono quelli che percepisco io con il piumino indosso e la Piccola versione biscia in braccio).
Il Marito, mosso da pietà per la grondante consorte, raccoglie tutti i giubbotti (che messi insieme formano la mole di un altro essere vivente) e li porta per tutta la permanenza.
Salire e scendere le scale mobili sarà l’unica attività del pomeriggio, reiterata à gogo ovviamente.
Passiamo tutto il tempo su e giù, giù e su anche perché siamo troppo imbacuccati per entrare in un negozio (ci abbiamo provato) e al piano 0 dove si trovava un bar carinissimo entra una tremenda puzza di gas di scarico che dà abbastanza fastidio a me e rende difficile la respirazione al resto della famiglia facile al broncospasmo.
“Va beh Papi, da domani hanno messo sole, ci rifaremo.”
Disse la sprovveduta prima di rendersi conto che i colpi di tosse della Media si stavano sempre più intensificando e la fronte della Piccola diventava sempre più caaaalda….
[TO BE CONTINUED…]

Annunci

6 Risposte to “La Vacanzeide (seconda parte)”

  1. ioimparo conlafelicità 4 gennaio 2013 a 21:40 #

    sei tornata rilassata e riposata immagino!
    in effetti quello che ci frega è che continuiamo a chiamarle “vacanze”, come quando eravamo figli o comunque senza prole! …xò almeno si sta tutti insieme, è questo x me adesso il senso della cosiddetta “vacanza”….
    io idem. nessuna trasferta ma comunque “sto uccisa”, come si dice dalle mie parti!

    • MammAlessia 5 gennaio 2013 a 00:56 #

      Hai ragione, dobbiamo trovare un nome alternativo, inventarne uno tutto nostro che racchiuda il concetto di fatica estrema e felicità insieme.
      Hai qualche proposta Serena?

  2. smemomamma 5 gennaio 2013 a 10:09 #

    Hai tutta la mia comprensione, oltre che la mia grande stima.

    • MammAlessia 7 gennaio 2013 a 15:11 #

      Grazie Smemomamma, so che puoi capirmi benissssssssimo!
      😉

  3. ioimparo conlafelicità 5 gennaio 2013 a 23:23 #

    non più leggère “vacanze” ma estenuanti “vacanziadi”! la maratona delle vacanze per i bambini!! però non contempla la felicità che comunque c’è….ci penso un altro pò…!

    • MammAlessia 7 gennaio 2013 a 15:12 #

      È vero, deve esprimere fatica, ma anche felicità, non è facile trovare un termine che le incorpori entrambe…

Ti piace il mio Post? Commentalo!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

POLO MOD

La wiki di lavoro per chi opera nel polo bibliotecario modenese

Nascere a Mirandola, una scelta naturale

Nascere a Mirandola: una scelta naturale

E se mamma…

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Diario di una trimamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

firmatocarla

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

playgroundaroundthecorner

Italy with kids: stop at the playground

Mamma 360

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

mamma fatta così

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Non chiamarla solitudine, la voce del silenzio

Liriche, incipit di romanzi, perle di (im)probabile saggezza

Robyberta SmileMaker

MakeUp_Fashion Blog_Life_Obsession

L'angolino di Ale

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Instamamme

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

agriturismocortepalazzina

Just another WordPress.com site

Sognando Cupcake

quando la dolcezza incontra la fotografia

VOLEVO FARE LA ROCKSTAR

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

E voi? Figli niente?

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

smemomamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Ricomincio da quattro

il blog di Adriana

50 sfumature di mamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Goligoli.it

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

La Terremo-mamma, una mamma terremotata

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

io imparo con la felicità

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Marco Bianchi

I Magnifici 20 in Cucina

Ma Che Davvero?

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Blog di cucina di Aria

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

mammagari

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Bendix – Il blog di Lia Celi

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: