Ragazzini a chi?!

22 Ott

Sabato siamo andati a fare un giro nella nostra futura Città, perché in fondo la campagna circondata da solo campagna con appendice automobile attaccata al di dietro ci aveva anche un po’ stancato.
Non è una vera e propria Città, diciamo una via di mezzo (finalmente!), un posto con servizi di tutto rispetto, ma a portata di famiglia dove una maniaca del controllo premurosa madre come me potrà sapere chi sono i genitori degli amici delle figlie adolescenti e lasciarle uscire senza dover assumere massicce dosi di valeriana.
Chiamiamola Vivace Cittadina Terremotata, eh sì, perché è uno di quei posti che il terremoto l’ha passato in pieno, dove il centro è ancora in parte chiuso e molti negozi sono tuttora in container.
Molti pensano che siamo pazzi ad andare a vivere in un posto ferito così nel profondo, ma è proprio quello che ci ha convinto: lì quello che doveva crollare è crollato, scuole comprese, quindi stanno ricostruendo tutto antisismico.
Poi parliamoci chiaro, una Vivace Cittadina anche se terremotata offre sempre di più di una frazione di 1200 abitanti a 15 km dal comune di riferimento!
A maggio la nostra casa sarà pronta e nel frattempo andiamo là i fine settimana per familiarizzare con il posto in modo che le bimbe inizino a sentirlo loro.
Gironzolando per le vie aperte del centro abbiamo incontrato una coppia, lei lavorava in banca nel paese dove viviamo ora quindi conosce bene sia me che mia madre (della quale per altro ha la stessa età); ha un figlio quasi coetaneo della Grande, quindi tutte le volte che mi vedeva sottolineava il fatto che lei era appena diventata Mamma e mia Madre Nonna.
Il tutto senza giudizi, ridendoci su, buttandola sul “ma guarda come è vario il mondo”.
Ecco sabato con lei c’era il marito, uno di quelli che ti chiede “Ma sono vostre?!” facendoti credere che ti aveva scambiato per la baby sitter.

Tu, tu che ci incontri e guardando noi e le nostre figlie esclami “Ma quanti anni avete voi?! Siete due ragazzini!”
Io non ti giudico per aver figliato over 40, ma tu non darci dei ragazzini perché la tua scelta è diversa dalla nostra; bada bene non dico migliore, dico diversa.
Non darci dei ragazzini perché abbiamo già 3 figlie in un’età che è giudicata precoce dalla società, ma è biologicamente perfetta.
Non darci dei ragazzini con quel tono che sembra voler dire che non abbiamo i requisiti per essere dei genitori, non lo sai, non è l’anno di nascita che fa diventare bravo un genitore.
Tu che hai un figlio grande poco più della Grande, ma che hai l’età di mio Padre, stai attento, perché la prossima volta che ti incontro potrei anche chiederti “Come sta tuo nipote?”

Annunci

3 Risposte to “Ragazzini a chi?!”

  1. Mammagari 22 ottobre 2012 a 11:05 #

    Com’era…? “Chi si fa i fatti suoi campa cent’anni “…

  2. Anonimo 22 ottobre 2012 a 14:17 #

    ahahahaha brava concordo con te!!!

Trackbacks/Pingbacks

  1. A volte ritornano… | Diario di una trimamma - 2 aprile 2014

    […] vita nella VivaceCittadinaTerremotata a volte è più semplice che qui, ma altre volte più […]

Ti piace il mio Post? Commentalo!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

POLO MOD

La wiki di lavoro per chi opera nel polo bibliotecario modenese

Nascere a Mirandola, una scelta naturale

Nascere a Mirandola: una scelta naturale

E se mamma…

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Diario di una trimamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

firmatocarla

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

playgroundaroundthecorner

Italy with kids: stop at the playground

Mamma 360

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

mamma fatta così

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Non chiamarla solitudine, la voce del silenzio

Liriche, incipit di romanzi, perle di (im)probabile saggezza

Robyberta SmileMaker

MakeUp_Fashion Blog_Life_Obsession

L'angolino di Ale

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Instamamme

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

agriturismocortepalazzina

Just another WordPress.com site

Sognando Cupcake

quando la dolcezza incontra la fotografia

VOLEVO FARE LA ROCKSTAR

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

E voi? Figli niente?

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

smemomamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Ricomincio da quattro

il blog di Adriana

50 sfumature di mamma

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Goligoli.it

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

La Terremo-mamma, una mamma terremotata

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

io imparo con la felicità

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Marco Bianchi

I Magnifici 20 in Cucina

Ma Che Davvero?

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Blog di cucina di Aria

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

mammagari

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

Bendix – Il blog di Lia Celi

Mamme si diventa, ma in fondo al nostro cuore lo siamo sempre state!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: